Compressore Abac: prodotti di qualità adatti per tutti i lavori

compressore AbacProfessionista o hobbista non fa alcuna differenza per il marchio Abac che riesce ad offrire dei compressori all’altezza di ogni situazione (anche per utilizzi industriali).
In questa pagina andremo a descrivere il compressore Abac. Precisamente i modelli ideati per un utilizzo professionale e hobbistico. Andremo a dividere tali prodotti in base alla diversa tipologia di compressore ad aria. Infatti, possiamo subito distinguere i compressori a vite e i compressori a pistoni. Inoltre, parleremo anche di una specifica tipologia che è quella dei compressori silenziati.
Quindi, se vuoi saperne di più sul compressore aria Abac non ti resta che continuare nella lettura di questa pagina.

 

Compressore aria Abac: caratteristiche e serie

Iniziamo parlando dei compressori a pistone. Questi compressori si dividono a loro volta tra modelli lubrificati e modelli autolubrificati. La differenza è che i compressori lubrificati hanno bisogno di più manutenzione e del cambio dell’olio (si tratta comunque di operazioni che si fanno raramente)  ma di certo si hanno prestazioni in termini lavorativi maggiori. Infatti, sono i più utilizzati nel campo edilizio ed industriale. I modelli autolubrificati non rilasciano particelle d’olio ed è per questo che vengono usati anche nei campi medici e alimentari.
I compressori a pistoni Abac vengono divisi in tre serie distinte di prodotti: line, pro e silent.
La serie Line dei compressori Abac è indirizzata verso un utilizzo di tipo hobbistico. In questo caso si ha un meccanismo coassiale e lubrificato oppure un meccanismo a cinghia. Quest’ultimo garantisce prestazioni maggiori e anche un maggior livello di silenziosità a dispetto dei modelli coassiali.
Tra i modelli “Red Line” più apprezzati vi è di certo Abac Montecarlo Rc2.
La serie Pro è dedicata ai professionisti e anche in questo caso vanta o un meccanismo diretto o un meccanismo a cinghia. Possibile scegliere tra un meccanismo a cinghia monostadio e un meccanismo a cinghia bistadio.
Qual è la differenza tra monostadio e bistadio?
I secondi offrono un maggior volume dell’aria ad una pressione ancora più alta. Quindi, le prestazioni sono superiori con quest’ultimi modelli. In alcuni compressori a cinghia è possibile disporre anche di un essiccatore, strumento ideale per lavorare in tutti quei casi in cui è necessario operare con aria secca.
I compressori a vite si dividono in: Micron, Spin, Formula e Genesis.
La serie Micron è ideale per chi vuole prestazioni maggiori rispetto ai modelli a pistone e ingombri minori. La serie Spin invece garantisce prestazioni di lavoro ancora più confortevoli grazie ad un livello di rumorosità paragonabile a quello dei condizionatori.
Le serie Formula e Genesis, invece, sono indirizzate verso un utilizzo industriale.

 

Compressore Abac silenziato: la serie Silent

La serie Silent non ha bisogno di grosse presentazioni, visto che il nome già parla da sé. La linea di compressori Abac Silent è impostata per darti il massimo del comfort. Lavorare non sarà più una tortura per le tue povere orecchie. Potrai parlare anche con chi ti sta accanto grazie ai compressori silenziati.
E se sei interessato a questo vantaggio puoi vedere qui i modelli disponibili.

 

Compressore portatile Abac

Hai bisogno di un compressore da portare sempre con te?
Allora il compressore portatile Abac fa proprio al caso tuo. Questi modelli si contraddistinguono per dimensioni mini e leggerezza. Grazie all’apposita maniglia sarà un gioco da ragazzi poterli portare con sé. Naturalmente sono ideali solo per piccole operazioni, non possono garantire le stesse identiche prestazioni dei modelli citati in precedenza.
Risultano ideali per gonfiare i pneumatici, soffiare la polvere e piccole operazioni di bricolage (inchiodare, ad esempio). Tra i migliori consigliamo Abac Start l20.

 

Compressore ad aria Abac: la scelta in base al serbatoio

Sono diverse le necessità tra hobbisti e professionisti e spesso questi bisogni si differenziano soprattutto nella scelta del serbatoio.
Quanto deve essere grande?
Nei prossimi paragrafi vedremo quando scegliere un compressore da 24 litri piuttosto che uno da 100.

Compressore Abac 6 litri

I più piccoli in commercio. Il serbatoio da 6 litri consente di svolgere solo i compiti domestici più semplici e non può fornire un’ampia riserva di aria per tutti quei compiti gravosi e continuativi. Sono modelli facili da trasportare grazie ad un peso non eccessivo e alla comoda maniglia ergonomica, come dimostra Abac Start 015 (se invece si desidera un modello più potente, 2 hp, optare per Abac Start o20p). E a chi desidera un macchinario meno rumoroso consigliamo Abac Start Silet o10p.

Compressore Abac 24 litri

In questo caso si passa ad uno step successivo, la quantità d’aria è ideale per svolgere già dei compiti domestici decisamente più rilevanti. Presenta le caratteristiche essenziali di ogni macchinario a aria compressa, ma si fa preferire per il suo design salvaspazio che consente di ridurre l’ingombro. E con l’offerta giusta [che puoi scoprire qui] si riduce pure il prezzo finale d’acquisto.

Compressore Abac 50 litri

Professionista o hobbista?
La scelta del serbatoio si basa principalmente su questa distinzione. In questo caso possono essere accontentati sia hobbisti che professionisti. E a tal proposito consigliamo il compressore Abac A29 50 cm2 per compiti professionali anche gravosi mentre consigliamo il compressore Abac Montecarlo l30p sia per compiti professionali che per compiti semi-professionali. Per gli hobbisti può andar bene il modello Abac Pole Position l30p.

Compressore Abac 100 litri

Un compressore con serbatoio da 100 litri sarebbe già ideale per compiti professionali, una capacità che assicura meno pause e il quantitativo di aria necessario per svolgere diversi lavori, anche gravosi (come l’utilizzo continuativo di utensili pneumatici). Più è grande il serbatoio e naturalmente più sarà ingombrante il prodotto e più sarà anche costoso. Prezzi dei compressori Abac da 100 litri che puoi scoprire qui. Ma abbiamo pure un modello da consigliarti, l’Abac Pro a39b 100 cm3.

Compressore Abac 270 litri

Se 100 litri andavano già bene per compiti professionali, 270 vanno più che bene. Una capacità del serbatoio così “alta” è ideale solo per i compiti davvero gravosi e continuativi. In modo da non vedere interrotto il proprio lavoro. I compressori da 270 litri Abac si contraddistinguono per l’ottima efficienza,infatti sono elettrici con motore trifase e trasmissione a cinghia bistadio. Il prezzo ovviamente è meno alla portata e se vuoi scoprire proprio i vari costi, clicca qui. In alternativa puoi leggere pure la recensione dell’Abac b5900 LN 270 5,5.

 

Abac compressore aria: i migliori modelli

Sono davvero tanti i compressori Abac degni di attenzione, noi però abbiamo selezionato solo i migliori. Certo, scegliere il migliore non è affatto semplice. Per fare una giusta selezione però, ci siamo dovuti basare su un solo ed unico parametro, ovvero il rapporto qualità prezzo. Basandoci su questo valore, abbiamo scelto i migliori a nostro giudizio e di seguito potrai leggere le recensioni.

 

Compressori Abac: prezzi dei migliori modelli!

La scelta di un marchio di qualità assicura l’acquisto di un prodotto totalmente soddisfacente da ogni punto di vista. Ecco perché il nostro consiglio è quello di acquistare solo i compressori ad aria delle migliori marche. Abac è di certo uno dei leader di questo settore in grado di offrire prodotti dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Proprio come quelli da noi scelti.

Ecco a te le offerte relative ai migliori 3 compressori Abac in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo:

 

Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2018 21:52

 

Abac: chi è?

Non sai chi è Abac o vuoi conoscere qualcosa in più su questo brand?
In questo paragrafo andremo proprio a conoscere maggiormente il marchio Abac. Visto che abbiamo parlato dei compressori Abac, è anche giusto andare a conoscere un po’ più dettagliatamente questa multinazionale.
Abac è attiva dal 1980. Un successo che negli anni è di certo aumentato. Vanta distributori in oltre 100 Paesi del mondo. Quindi un marchio che non conosce “confini”.
Abac si occupa solo ed esclusivamente di compressori. Si è specializzata nella realizzazione di questi prodotti e, visti gli ottimi risultati, è stata una scelta davvero saggia e vincente. D’altronde Abac si trova in un settore molto “agguerrito” dove sono diversi i marchi che si contendono la leadership. Abac può vantare di essere assolutamente uno tra i primissimi marchi di questo campo. Il successo che ha avuto negli anni e che continua ad avere ne è una prova più che affidabile.
Quindi, se vuoi fare una scelta di qualità e vantaggiosa, opta per l’acquisto del compressore Abac. Affidati solo a brand di successo come Abac piuttosto che affidare i tuoi risparmi a brand non conosciuti che non possono garantirti le stesse prestazioni che può offrire il compressore aria Abac.