Compressore 50 litri: il modello dalla capienza “standard”

compressore 50 litriHai bisogno di un compressore con serbatoio per le attività quotidiane o il fai da te, ma non sai che capienza scegliere?
Allora, ti aiutiamo noi dicendoti subito che uno dei migliori modelli per le attività quotidiane e domestiche è senza ombra di dubbio il compressore 50 litri. Questo compressore è definito standard perché è dotato di un serbatoio né troppo grande né troppo piccolo, quindi perfetto per un uso domestico. E non solo perché può essere idoneo anche per i professionisti, purché non si pensi che possa essere usato anche per i lavori professionali gravosi e continuativi.
Grazie a questo compressore potrai far fronte a diversi lavoretti, in modo semplice e veloce. Infatti, il compressore 50 litri è ideale per i lavori di gonfiaggio (quindi palloni, materassini, pneumatici) soffiaggio, verniciatura, chiodatura e tanti altri.
Inoltre è anche dotato di comode ruote in modo che possa essere facilmente trasportato. Per facilitare ulteriormente il trasporto è pure provvisto di maniglia.
Abbiamo visto così l’utilità di questo compressore 50 litri, ma la capienza non è l’unico fattore da valutare. Ci sono anche altre caratteristiche che potrebbero essere, in base alle esigenze personali, più che essenziali. Specificità di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

 

Compressore aria 50 litri: caratteristiche da valutare

Avere un serbatoio da 50 litri è decisamente un grosso vantaggio, significa che potrai lavorare e far fronte a tutti i lavoretti di casa senza alcun tipo di intoppo. Non puoi valutare solo questo nella scelta perché particolare attenzione rivestono pure la pressione e la portata. Maggiore sarà la pressione, maggiore sarà la portata, ovvero il getto d’aria erogato. La pressione viene misurata o in bar o in psi. (14 psi equivalgono ad un bar).
Una pressione basilare potrebbe essere da 8 bar, ma in ogni caso alcuni modelli permettono di regolare questa pressione a proprio piacimento, in base all’utilizzo del momento. Infatti, se devi utilizzare il tuo compressore da 50 litri per una pistola chiodatrice che richiede solo 3 bar, allora ti basterà regolare la pressione a 3. Ciò vuol dire che consumerai anche meno aria visto che starai utilizzando il tuo compressore ad una pressione minore rispetto alla massima consentita. Quindi, l’aria durerebbe di più. E tra i migliori modelli consigliamo Einhell te ac 270 50 10.
Un altro fattore da tenere in considerazione è la potenza. Maggiore sarà questo fattore e maggiore sarà la velocità di compressione dell’aria. Una potenza ideale si aggira intorno agli 1,5 hp fino ai 6,5 hp (1 – 12 kw). Tra i modelli che offrono anche un’ottima potenza (2 hp) segnaliamo Abac Montecarlo l20.
Se abiti in un condominio e ogni due per tre c’è sempre il classico vicino che trova ogni scusa pur di attaccar bottone e discutere, non sarebbe affatto male valutare il compressore silenziato. Questi compressori sono dotati di una struttura insonorizzata intorno al motore, in modo da ridurre notevolmente il rumore. Questo, sarà anche un beneficio fisico per te che non dovrai sopportare il classico rumore di un compressore da 50 litri.
Queste sono alcune delle caratteristiche e dei parametri da prendere in considerazione prima di andare ad effettuare l’acquisto del compressore 50 litri ideale per la tua casa. Nel prossimo paragrafo, invece, ci occuperemo di un altro importante fattore, ovvero il prezzo, ma se hai fretta puoi subito scoprire i prezzi dei modelli ancora disponibili.

 

Compressore 50 litri: prezzo

Quanto può costare un compressore 50 litri?
Il prezzo finale di acquisto non dipende solo dal serbatoio. Non tutti i compressori da 50 litri hanno lo stesso prezzo perché come abbiamo visto, ci sono anche altre caratteristiche che ne fanno aumentare o diminuire il valore. Quindi, in base alla potenza, silenziosità e via via altre importanti caratteristiche, il costo finale potrà essere più o meno alla portata.
Attenzione però: non pensare di acquistare un prodotto basandoti esclusivamente sul prezzo più basso, se no potresti andare incontro ad un prodotto davvero scadente che magari dopo pochi utilizzi sarebbe già da buttare. Sempre meglio valutare il marchio prima, oltre ai parametri elencati in precedenza.
Perché è importante valutare il marchio?
Perché un prodotto di marca garantisce, intanto, dei centri assistenza adeguati nel caso sorgessero dei problemi con il prodotto in questione. Se acquisti un compressore di un marchio sconosciuto questo potrebbe anche non avere centri assistenza in Italia e dovresti improvvisare un’eventuale chiamata parlando in inglese (nel migliore dei casi). Ma non è solo una questione di centri assistenza, è principalmente una questione di qualità. Se un marchio è riuscito negli anni ad essere uno dei leader in un determinato settore, un motivo ci dovrà pur essere, che ne dici?  Sicuramente quel preciso marchio sa offrire qualcosa che altri brand non hanno. E qui non parliamo di certo di prodotti commestibili che se non ci piacciono, possiamo consolarci col fatto di aver speso poco. In questo caso il prezzo di un compressore è superiore rispetto a quello di un pacco di pasta (ad esempio), quindi è necessario accertarsi delle qualità del prodotto e del marchio stesso. Così si evita di dover acquistare dopo un po’ di tempo un altro compressore.
Per tutti i motivi che ti abbiamo appena descritto, ti consigliamo di affidarti solo ai migliori marchi del settore (come Fini, Abac, Einhell e i tanti altri brand valutati nel nostro sito).

Infine per aiutarti nella scelta finale, abbiamo selezionato i migliori 3 compressori da 50 litri in grado di offrire un ottimo rapporto qualità prezzo. Scopri se le offerte sono attive.

 

Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2018 14:56