Compressore aria senza serbatoio: i più leggeri e i meno costosi

compressore aria senza serbatoioDesideri un compressore ad aria per utilizzarlo in caso di necessità? Solo per eseguire, magari, delle semplici operazioni come il gonfiaggio delle gomme dell’automobile?
Allora puoi fare a meno del serbatoio. Ciò di cui hai davvero bisogno è il compressore aria senza serbatoio. Come da nome, questi modelli non hanno alcun “contenitore” di conseguenza riescono a produrre l’aria semplicemente rimanendo in funzione.
I compressori senza serbatoio sono macchinari ad aria portatili (piccoli e leggeri) ideali solo per un utilizzo hobbistico (prettamente per gonfiare ma anche per aerografare in base al modello scelto).
Vuoi sapere quali caratteristiche attenzionare nella scelta di un compressore ad aria senza serbatoio?
Proseguendo con la lettura di questa pagina la tua curiosità verrà soddisfatta.

E ancor prima potrà essere soddisfatto il tuo “portafogli”, infatti con le offerte in basso puoi risparmiare sull’acquisto dei seguenti compressori senza serbatoio.

 

Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2018 20:36

 

Compressore senza serbatoio: consigli per una scelta soddisfacente

Un compressore aria senza serbatoio può essere collegato sia alla presa di casa che all’accendisigari dell’auto. Ovviamente dipende dal modello scelto.
Quale compressore riesce a collegarsi sia alla presa di casa che all’accendisigari dell’auto?
I compressori elettrici permettono questo doppio collegamento. Bisogna però specificare che non tutti i modelli sono dotati di questa doppia funzionalità ma il Black+Decker asi300 qs sì. Funzionalità che viene ulteriormente arricchita con l’innovativo modello Black Decker bdcinf18n-qs  [scoprilo qui] che, oltre a fornire questa doppia alimentazione, può essere usato anche solo come compressore a batteria.

Non vuoi avere nulla a che fare con i cavi ma non vorresti rinunciare al collegamento ad una presa da 12 volt in caso di bisogno?
In questo caso il modello che fa per te è senza ombra di dubbio il compressore aria a batteria. Anche qui tocca fare una precisazione. Non tutti i macchinari ad aria permettono il collegamento all’accendisigari dell’auto, ma il Black Decker asi500 sì. Ci sono altri modelli come, invece, il Ryobi rt18i 0 che non possono usufruire di un collegamento a 12 V (il funzionamento si basa solo sulla durata della batteria, una volta scarica il prodotto va ricaricato per poterlo usare).

Considerando che questi prodotti vengono utilizzati principalmente per il gonfiaggio delle ruote dell’auto, della moto o della bici (o anche per piccoli oggetti come materassini e palloni) è bene anche accertarsi della presenza della funzione “spegnimento automatico”. Ti basta selezionare il livello di pressione desiderato e il compressore aria senza serbatoio si spegnerà una volta raggiunto tale parametro. Così eviterai problemi relativi al sovra gonfiaggio o inversi, come il sotto gonfiaggio. Proprio ciò che offre il Michelin 92412.
E s sei alla ricerca proprio di un modello da portare con te in macchina per evitare così di dover andare ogni volta dal gommista o in una stazione di servizio, allora l’articolo “Compressore ad aria per auto” ti sarà d’aiuto nella scelta del modello ideale.

 

Compressori ad aria senza serbatoio: prezzi non elevati!

Ribadiamo di acquistare tale prodotto solo nel caso di un utilizzo hobbistico né troppo impegnativo né troppo duraturo. Detto questo, non ci resta che occuparci di un ultimissimo fattore legato al prezzo.
Quanto costa un compressore aria senza serbatoio?
Il prezzo di un compressore ad aria senza serbatoio è ampiamente alla portata di tutti, come puoi constatare da questi prezzi.