Compressore: come si usa?

compressore come si usaSei alla tua prima esperienza con un compressore ad aria e vuoi essere sicuro di saperlo utilizzare come si deve?
Non dovrai preoccuparti perché il compressore, al di là della tipologia, rimane comunque un macchinario semplice da utilizzare. Naturalmente è sempre bene rispettare le dovute norme di sicurezza sul suo uso e anche provvedere alla corretta manutenzione. Questi sono argomenti che potrai approfondire, ma adesso concentriamoci intanto su come usare il compressore.

Come usare un compressore ad aria: gli step

Innanzitutto ci auguriamo che tu abbia fatto una scelta adeguata. In commercio sono davvero tante le tipologie e ci sono delle caratteristiche basilari su cui è meglio non sbagliare. Una di queste è il serbatoio. Più è grande meglio si adatta ai lavori più complicati e duraturi. Ad esempio pensare di utilizzare un trapano pneumatico per lavori professionali con un compressore da 6 litri (o addirittura uno senza serbatoio) è impensabile, ci sarà bisogno necessariamente di un serbatoio più grande. Per ulteriori consigli sulla scelta puoi consultare questo articolo: “Come scegliere un compressore ad aria“.
Adesso, invece, descriviamo passo passo tutti i procedimenti da seguire per l’utilizzo del macchinario:

  • Montaggio: la fase di montaggio non è niente di complicato visto che si basa essenzialmente sull’inserimento del tappo dell’olio, del filtro dell’aria e dei piedini di appoggio in gomma (naturalmente ciò dipende pure dal tipo di macchinario acquistato). E poi collegarlo alla presa elettrica.
  • Accensione: tramite un apposito interruttore potrai accendere il compressore che, qualora scarico, inizierà ad aspirare l’aria. Se il macchinario non è accesso non ci sarà alcun caricamento dell’aria. Ricordiamo che il compressore si carica automaticamente quando la pressione interna scende al di sotto di un determinato livello.
  • Regolazione: adesso bisogna regolare i giusti parametri per iniziare a lavorare con il nostro compressore. Come valutare i parametri? Dipende dal tipo di attrezzo utilizzato. Se ad esempio devi utilizzare una pistola che hai appena acquistato, potrai notare già nella confezione a quanti bar va usata. Ipotizziamo che la pistola vada usata a 3 bar, grazie al manometro presente sull’apparecchio e ad un apposito regolatore (che dovrai semplicemente girare nella giusta direzione) potrai far arrivare la lancetta presente all’interno del manometro sul numero 3 (se non è proprio scritto 3, basterà posizionare la lancetta tra il 2 e il 4).In caso di doppio manometro è possibile regolare sia la pressione di entrata che quella di uscita e il procedimento è sempre il medesimo, basta semplicemente regolare il tutto con l’apposita manopola. Niente di complicato e naturalmente la pressione desiderata sarà visibile sul secondo manometro.
  • Collegamento: adesso non devi far altro che collegare gli accessori, quindi il tubo e magari la tua pistola per il gonfiaggio.
  • Manutenzione: dopo più utilizzi è necessario svuotare la condensa che si forma all’interno del serbatoio e ciò è ormai un’operazione davvero semplice visto che i compressori moderni sono dotati di apposita valvola di spurgo.

Questi i semplici passaggi sull’uso del compressore una volta acquistato. Per saperne di più sull’uso puoi cliccare su “Compressore: a cosa serve?” e “Manutenzione compressore“.